May 07 2012

Tango Podcast in Italiano – Numero 166 – Le Donne e le Madri I°

Posted at 7:30 am under Podcasts

FAITango ed Ernesto Valles presentano questo podcast con materiale a scopo didattico, e senza fini di lucro, per la diffusione della cultura del tango
In questa puntata parliamo delle figure femminili e delle madri nel tango.

Potete ascoltare i seguenti brani:

Tomo y Obligo – Angel D’Agostino canta Angel Vargas;
Milonguita – Francisco Canaro canta Roberto Maida;
Consejo De Oro – Osvaldo Pugliese canta Roberto Chanel;
La Casita De Mis Viejos – Armando Pontier canta Julio Sosa ;
Tengo Miedo – Francisco Rotundo canta Carlos Roldán;
Madre Hay Una Sola – Angel D’Agostino canta Angel Vargas;
El Ciruja – Carlos Figari canta Edmundo Rivero.

Cortina iniziale: Junto a Bach en Leipzig – Nestor Vaz Tango Trio.
Sottofondo: Gustavo & Facundo Bergalli – La Casita De Mis Viejos
Bibliografia: Tango, La Mezcla Milagrosa – Carlos Mina – Editorial Sudamericana
El Libro del Tango – Cronica & Diccionario – 1850 – 1977 – Horacio Ferrer – Editorial Calerna

Durata: 30′:37”

4 responses so far

4 Responses to “Tango Podcast in Italiano – Numero 166 – Le Donne e le Madri I°”

  1. Gabry & Giulioon 07 May 2012 at 11:37 pm 1

    … ciao Ernesto e collaboratori, grazie per la buona musica (sorprendi sempre) e per le informazioni in merito; un “abrazo” da noi ciao.

  2. Darioon 09 May 2012 at 5:01 pm 2

    Ciao Ernesto.
    Vorrei segnalarti che il link “SCARICA” di questo podcast 166 genera il seguente errore: “Not Found.The requested URL <http://traffic.libsyn.com/evg08/podcast166_mixdown.mp3 was not found on this server. Additionally, a 404 Not Found error was encountered while trying to use an ErrorDocument to handle the request."

    L'ascolto online funziona benissimo).

    Ancora grazie per tutto questo.
    Un abbraccio,
    Dario

  3. Ernestoon 10 May 2012 at 1:04 pm 3

    … ho rifatto il link, mi sa che adesso funziona.
    Un abbraccio e grazie Dario.

  4. Ernestoon 10 May 2012 at 1:05 pm 4

    Ciao Gabry e Giulio,
    e voi mi riempite di gioia dimostrando di apprezzare

    un abbraccio

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply