Dec 29 2015

Tango Podcast in Italiano – Numero 350 – I Miei Tanghi Preferiti

Posted at 12:04 am under Podcasts

Questa settimana potete ascoltare i seguenti brani:
Che Bandoneón – Aníbal Troilo canta Jorge Casal;
Naranjo En Flor – Aníbal Troilo canta Floreal Ruíz;
Nunca Tuvo Novio – Pedro Laurenz canta Alberto Podestá;
Cambalache – Francisco Canaro canta Roberto Maida;
Che Papusa Oí – Armando Pontier canta Julio Sosa;
Tres Amigos – Aníbal Troilo canta Alberto Marino;
Balada Para Un Loco – Astor Piazzolla canta Amelita Baltar;
Silbando – Carlos Gardel;

Cortina iniziale: Junto a Bach en Leipzig – Nestor Vaz Tango Trio.
Sottofondo: Mario Nuñez – Nunca Tuvo Novio
Durata: 38′ 47″

22 responses so far

22 Responses to “Tango Podcast in Italiano – Numero 350 – I Miei Tanghi Preferiti”

  1. Ennioon 02 Jan 2016 at 10:39 pm 1

    Caro Ernesto, confesso che quando ti ho sentito dire che questa sarebbe stata l’ultima puntata del podcast ho avuto un tuffo al cuore, e quando è sfumata l’ultima nota della sigla, nella mia stanza è crollato un silenzio di piombo …
    Per tutti questi anni tu e il tuo podcast, nonostante e a dispetto di tutte le traversie, siete stati una presenza e una compagnia costante. Capisco che per te deve essere stato una fatica non da poco, tenuto conto sia della qualità dell’impegno che hai profuso in questa impresa, sia delle inevitabili ripercussioni che tanto impegno ha sicuramente avuto sulla tua vita privata.
    E’ comprensibile quindi che desideri prenderti un po’ di riposo, anche per pensare ad altro. Ma, indipendentemente dal fatto che tu riprenda, prima o poi, questo impegno, una cosa non posso sentirti dire: che sia stato tempo sprecato. Questo è assolutamente non vero. Hai fatto un’opera grandiosa, e conosco molte persone che l’hanno apprezzata; io per primo ho raccolto e catalogato ogni singola puntata, anche se ancora non sono riuscito a sentirle tutte; le ho diffuse tra i miei conoscenti, e sono cosciente di avere tra le mani una miniera di materiale e di conoscenza che non avrei potuto sperare di ottenere in modi diversi. E’ importante la passione per il ballo, ma è inestimabile la mole di conoscenze sul tango che ci hai trasmesso in tutto questo tempo.
    E’ quindi con profonda gratitudine che ti saluto, sperando, se ne avrai voglia, di riascoltarti su questo canale.
    I miei migliori auguri per questo anno nuovo e per tutto quello che deciderai di fare.
    Un affettuoso abbraccio da
    Ennio

  2. angelaon 06 Jan 2016 at 12:22 pm 2

    Caro Ernesto, mi associo alle parole di Ennio. Grazie per tutto quello che ci hai trasmesso. Continuerò a riascoltare le tue puntate pubblicate per arricchirmi sempre di più. Buon riposo Ernesto.
    Angela

  3. Andrea GIANNIon 06 Jan 2016 at 4:28 pm 3

    NOOO!!! Sono molto dispiaciuto dell’annuncio dell’ultima puntata. A me interessa molto ballare ma anche conoscere e ascolto con molto interesse le puntate anche dal podcast proprio per l’aspetto culturale e non solo musicale. E’ molto spesso la base sonora durante i soggiorno domestici.
    Complimenti per la sempre piacevole e interessante trasmissione; grazie anche per l’impegno svolto per la cultura del Tango.
    Andrea GIANNI

  4. Daniloon 22 Jan 2016 at 11:01 am 4

    Nooooo, dai.
    Facciamo che ti prendi un vacanza e poi con calma, ricominci con questi splendidi podcast, ok ?
    Ciao.

  5. Daniloon 22 Jan 2016 at 11:03 am 5

    ps: ti ho linkato sulla mia pagina di Facebook, spero gradirai !

  6. giannion 25 Jan 2016 at 5:20 pm 6

    Caro Ernesto,
    il tango non è solo ballo ma è musica, parole, aneddoti, curiosità, cultura, conoscenze. Tutto ciò ci hai trasmesso in questi anni. Spero quindi di riaprire presto la pagina del podcast e di trovare la puntata numero 351 a cura di Ernesto Valles.

    Un abbraccio
    Gianni da Siena

  7. joleon 25 Jan 2016 at 8:14 pm 7

    Ciao Ernesto sono Jole una tua assidua ascoltatrice e non passa giorno senza che ascolti una tua puntata, viaggi sempre con me in macchina.
    Le trovo molto interessanti. Per cui viva il ballo e viva Ernesto.
    Spero di riascoltare presto una tua puntata.
    Jole

  8. Lucianoon 31 Jan 2016 at 10:36 pm 8

    Buonasera Ernesto, voglio significarLe gratitudine
    per le 350 puntate del podcast che ho fatto spesso
    Ascoltare nella mia piccola scuola di tango.
    È vero che il ballo è forse al centro del nostro
    Interesse ma Le assicuro che molti appassionati, io
    Per primo, tengono in debito conto l’aspetto storico e
    culturale e tutte le informazioni che Lei ci ha trasmesso.
    Le assicuro che il podcast è stato per me un appuntamento
    Fisso settimanale irrinunciabile che da oggi mi mancherà.
    Mi auguro di risentirLa presto con una nuova serie.
    Grazie!
    Luciano

  9. Diego Campolion 07 Feb 2016 at 1:01 am 9

    Mi associo agli altri ascoltatori attenti, la mia maggiore fonte di cultura musicale tanguera, come farò è stato ilmiopensieroiniziale…. Speravo durasse all’infinito. Grazie per leomozioni che ci hai dato in questi anni anche se sono un “giovane” ascoltatore. Tutto quelloche so sulla musica rioplatense la devo alla tua infinita cultura davvero Grazie. Spero che usciranno altre puntate speciali e che sia un arrisentirci presto.

  10. Danieleon 08 Feb 2016 at 5:52 pm 10

    Caro Ernesto, come ringraziarti per quanto ci hai dato e regalato su questo meraviglioso mondo del tango? Capisco la tua amarezza ed anche la tua stanchezza ma sappi che chi ti ha seguito (e spera di poterlo fare ancora) non tiene conto di numeri, share ecc. ecc. Capisco che il numero di followers sia importante per quanti, come te, si mettono in gioco verso un publico ma credo che tu hai avuto ed avrai sempre followers molto affezionati. TI avevo scritto anche tempo fa, quando avevi interrotto la tua opera e, fortunatamente, hai trovato la forza ed il modo di continuare. Spero che qualcosa di simile possa riaccadere e che possiamo tutti noi continuare ad ascoltare le tue note interessanti e particolare sulla storia del tango. Continuerò a farti conoscere ai miei amici tangheri che, poi, finiscono con l’apprezzarti e ringraziarmi di averli introdotti a tangopodcast in italiano. Che dirti, oltre ad essere molto dispiaciuto di questa tua decisione? Ti auguro buona fortuna e spero, comunque, di poterti risentire. Ciao e grazie di cuore per quanto mi hai dato. Daniele

  11. pietroon 09 Feb 2016 at 4:09 pm 11

    No, Ernesto…. non è stata fatica sprecata!
    Il grande lavoro storico-musicale che hai fatto sul tango ci fatto comprendere meglio
    il complesso mondo rioplatense. Dunque riconoscenza e gratitudine per quanto ahi fatto.
    Spero in tuo ripensamento.
    Pietro

  12. Ernestoon 25 Feb 2016 at 5:47 pm 12

    Ciao Danilo, certo che gradisco!
    Un abbraccio

  13. Giorgioon 09 Mar 2016 at 11:54 am 13

    Caro Ernesto,
    ti ringrazio per l’immenso lavoro compiuto, una fonte educativa importante. Puntuale documentazione di una parte della storia dell’umanità.
    Rispetto la tua decisione e spero di poter ritrovare prima o poi in qualsiasi altra forma la tua generosità.

  14. Daniloon 14 Apr 2016 at 10:49 am 14

    Buongiorno !
    Hai finito le ferie ? Ehh ehh
    Aspettiamo almeno una puntata ogni tanto, daiiii …
    Ciao

  15. soniaon 25 Apr 2016 at 1:14 am 15

    Ho scoperto da poco questo opera grandiosa!
    Sono una ballerina principiante e gradisco davvero imparare ancora ed ancora la cultura e storia ispiratrice del tango.
    Ti prego, non sparire! Ripensaci!
    Grazie per tutto questo tempo che hai dedicato alla comunità tanguera.

  16. Alessandroon 01 Jun 2016 at 9:54 am 16

    Caro Ernesto,

    ho aspettato qualche mese a scrivere qui, perchè sinceramente speravo in un ripensamento…. sono stato tuo fedele ascoltatore per anni, praticamente dall’inizio del podcast. Ho ascoltato le tue puntate più e più volte, alcune anche decine e decine di volte. Ho scoperto molte delle tue fonti, perchè come te, anche io non considero il tango solo un ballo e per questo sono sempre alla ricerca di notizie e curiosità nuove.
    Ma il tuo lavoro, oltre che titanico è impareggiabile, perchè hai messo alla portata di tutti la storia del tango, specialmente alla portata di chi non parla benissimo lo spagnolo ed ancor meno intende il lunfardo. Da qualche mese sto provando a leggere la mia copia del Libro del tango di Horacio Ferrer che mi sono fatto spedire da un antiquario libraio di Buenos Aires, ma ti confesso che faccio molta fatica e spesso non colgo i doppi sensi e molti significati mi sfuggono. Il tuo lavoro invece è stato per tutti e alla portata di tutti, hai messo nelle orecchie di moltissime persone quelle fonti che altrimenti sarebbero state irraggiungibili ed incomprensibili ai più: penso che tu sia la persona che in italia in assoluto da sempre più abbia contribuito alla diffusione della cultura tanguera a tutto tondo e per questo te ne sarò sempre grato.
    Continuerò a riascoltare con piacere le 350 puntate pubblicate e confesso che mi mancherà la tua voce a cui mi ero abituato come ad una presenza familiare nei miei lunghi viaggi in auto.
    Spero che tu possa cambiare idea e tornare magari a pubblicare qualche puntata monografica speciale, che so magari per qualche anniversario od occasione particolare, ed in ogni caso sarei ben felice di suggerirti argomenti da approfondire per nuve eventuali puntate “ordinarie”.
    Nel frattempo ti rinnovo i miei saluti, ti confermo la mia stima e non smetto di ringraziarti per l’immenso lavoro che hai fatto sino ad oggi per il tango. Meriteresti più riconoscimenti per questo, ma l’Italia su questo è sin troppo spesso ingrata.
    A presto

    Alessandro

  17. Gigion 13 Aug 2016 at 9:41 am 17

    Non c’è stato giorno in cui non ti ho ascoltato e manipolato i tuoi podcast per estrarne canzoni per me introvabili. Le tue notizie mi hanno fatto crescere, ora il Tango è per me fonte di vita e pensa che ho 68 anni. Ripensaci. Comunque mille e mille volte Grazie.

  18. Antonioon 29 Aug 2016 at 2:11 pm 18

    Grazie Ernesto per l’impegno ed il tempo che ci hai dedicato in questi anni con la rubrica del Tango Podcast. I tuoi podcast sono preziosi e hanno consentito a tanti di avvicinarsi ad un mondo così complesso e ricco di storia come il Tango.

    Un abbraccio e a presto
    Antonio

  19. Alessandroon 31 Oct 2016 at 12:42 pm 19

    Buongiorno Ernesto, occorre distaccarsi o perdere qualcosa per comprenderne a pieno l’attaccamento e quindi osservare da una prospettiva nuova e prima nascosta il valore. Comprendo bene quella parte di frustrazione a cui hai fatto cenno nella tua ultima puntata. Il Tango è divenuto troppo spesso una moda, un’esercizio ginnico al pari di una seduta di pilates, un’alternativa alla balera o ai balli latino americani, un palcoscenico per dj improvvisati ma gonfi e tronfi attratti dall’unica possibilità di visibiità (per loro) o di arrotondamento finanziario o peggio uno mezzo propedeutico alla conoscenza della potenziale anima gemella sia essa per una sera o per la vita. Con tutto ciò la cultura, lo studio e l’approfondimento non hanno nulla a che fare e sono materiale per poche elette e forse noiose persone. Quella stessa cultura ogni sera bistrattata ed umiliata nella pista da ballo dove accade di tutto tranne quello che dovrebbe… ma comprendo che siamo nell’epoca della libertà a tutti i costi e non dei principi e delle regole cercate, formate, condivise e difese. Ti saluto e ti abbraccio con un’auspicio: che passata quest’abbuffata ed arrivata una nuova moda pronta ad attirare i più il tango ritorni il Tango che molti Amano visceralmente ed attendono con ansia e che quindi ritorni anche il Tuo Podcast in Italiano…puntata 351. Un abbraccio. Alessandro Pistorello.

  20. Ernestoon 31 Oct 2016 at 3:31 pm 20

    Alessandro, parole sante …. hai detto tutto. Vedremo come fare, sicuramente qualcosa farò, non so come non so quando, ma farò qualcosa.

  21. Marziaon 08 Jan 2017 at 4:43 am 21

    Io ho appena scoperto questi stupendi podcast e poco a poco me li sto ascoltando con enorme gioia e ammirazione per il grande lavoro fatto. Vorrei farvi i complimenti per l’energia, la professionalità, la passione e il tempo spesi in questi podcast. E, come tutti quelli che hanno scritto, spero in un ritorno al più presto!
    Con affetto reale

    Marzia

  22. Ernestoon 08 Jan 2017 at 11:01 pm 22

    Grazie Marzia, gli anni passati a fare il podcast sono stati un piacere per me, e anche una maniera per imparare, per ordinare idee. Ma, sopratutto, fare qualcosa sapendo che con quel lavoro entro in maniera positiva nella vita di molti. Logicamente, como quando inviti qualcuno a cenare a casa tua, ti sforzi per fare le cose al meglio delle tue capacità.
    Un abbraccio a te con affetto!

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply