TANGO PODCAST IN ITALIANO
Un podcast sul tango i suoi musicisti, cantanti e poeti
TANGO PODCAST IN ITALIANO
Un podcast sulla storia del tango
TANGO PODCAST IN ITALIANO
Un podcast sul tango e il suo mondo

Tango Podcast in Italiano – Numero 59 – Emilio Balcarce 1

Nel prossimo episodio del Tango Podcast, parleremo di Emilio Balcarce, un famoso violinista, compositore e arrangiatore di tango.
Balcarce ha lavorato con diverse orquestre famose, comprese quelle di Anibal Troilo, Edgardo Donato, Alberto Marino e Osvaldo Pugliese.
Ha anche scritto arrangiamenti per diversi artisti di tango e ha diretto la sua personale orquestra.
Tra le sue opere più famose ci sono “La Bordona”, “El Motivo” e “Manoblanca”.
Balcarce è stato un importante musicista di tango, noto per la sua conoscenza degli strumenti, dell’armonia e del contrappunto.


Potete ascoltare i seguenti brani:

La Bordona – Anibal Troilo y su Orquesta Tipica;
El Motivo – canta Alberto Marino;
Manoblanca – canta Alberto Castillo;
Bien Compadre –  Osvaldo Pugliese;
Pasional – Osvaldo Pugliese;
Tinta Roja – Sexteto Tango;
Mal De Amores – Sexteto Tango.

Cortina iniziale: Junto a Bach en Leipzig – Nestor Vaz Tango Trio.
Sottofondo: La Bordona – Agustin Carlevaro

Durata: 31′  53″

Podcast pubblicato con il supporto di FAITANGO

AUTORIZZAZIONE SIAE: 3117/I/3001

contatti:

evg@tangopodcast.net
comunicazione@faitango.it

Prossimi Eventi

4 commenti su “Tango Podcast in Italiano – Numero 59 – Emilio Balcarce 1”

  1. Salve Ernesto! Volevo semplicemente complimentarmi e ringraziare per quel che fate, perchè con tango podcast sto approfondendo come per gioco la mia cultura sul tango, imparo a capire e conoscere più a fondo tanti musicisti “minori” (minori in notorietà per chi non è profondo conoscitore) ma che in realtà minori non sono….grazie, grazie. Marco

  2. Hola Giulio,
    Si, lo sapevo che era nell’aria la proposta e che sarebbe stata aprovvata anche visto e considerando che sia il jazz che il tango sono i due generi musicali più tipici del 900 che abbiano una “denominazione geografica controllata”, per così dire.
    E’ anche interessante quello che è scritto nella descrizione del documento dell’UNESCO come descrizione del tango:

    Il Tango è un genere che inizialmente coinvolge danza, musica, poesia e il canto. Il Tango esprime un modo di concepire il mondo e la vita e nutre l’immaginario culturale degli abitanti delle città capitale del Rio de la Plata. Questo genere comprende anche la milonga, il candombe e la milonga e il cosiddetto vals criollo.
    Tango è nato tra le classi inferiori urbane in entrambe le città come espressione nata dalla fusione di elementi provenienti dalla cultura africana di Argentina e Uruguay , creoli autentici [nativi di questa regione] e degli immigrati europei. Come il risultato artistico e culturale di processi d’ibridazione, il Tango è considerato oggi uno dei segni fondamentali dell’identità del Rio de la Plata.

    Un abbraccio

    Ernesto

  3. Ciao Ernesto ho dimenticato di dirti di inviarmi i due CD… grazie; per il contributo attendo che tu mi dica come pensi sia meglio fare ciao un “abrazo” da Gabry & Giulio.

  4. “Hola” Ernesto… bella musica, bella e chiara la spiegazione.
    Una domanda: avresti mai immaginato che il 30 settembre/01 ottobre 2009 l’UNESCO da Abu Dhabi nominasse Patrimonio dell’Umanità il Tango?; decretandolo come “Un bene Culturale Immateriale”.
    Si sapeva che l’Argentina e l’Uruguay avevano congiuntamente avanzato tale proposta, e ora……,.. “ELOGIO” alla sensibilità degi esperti che hanno fatto questo.
    Come appasionati ed amanti del Tango Gabry ed io ne siamo felici “besos” ciao!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.