TANGO PODCAST IN ITALIANO
Un podcast sul tango i suoi musicisti, cantanti e poeti
TANGO PODCAST IN ITALIANO
Un podcast sulla storia del tango
TANGO PODCAST IN ITALIANO
Un podcast sul tango e il suo mondo

Tango Podcast in Italiano – Numero 99 – Adriana Varela

Podcast con materiale a scopo didattico, e senza fini di lucro, per la diffusione della cultura del tango

In questa puntata parliamo di Adriana Varela

Potete ascoltare i seguenti brani:

Muñeca Brava – Adriana Varela chitarra Esteban Morgado;
Muchacho – Adriana Varela chitarra Esteban Morgado;
Vuelvo al Sur – Astor Piazzolla canta Roberto Goyeneche;
Ventarron – Adriana Varela orquestra diretta da Nestor Marconi:
Asi Se Baila El Tango – Adriana Varela orquestra diretta da Nestor Marconi;
Como Dos Extraños – Adriana Varela orquestra diretta da Alfredo Macri;
Garganta Con Arena – Adriana Varela.

Cortina iniziale: Junto a Bach en Leipzig – Nestor Vaz Tango Trio.

Sottofondo: Que Noche! – Juanjo Dominguez.

Durata: 31′ 48″

Podcast pubblicato con il supporto di FAITANGO

AUTORIZZAZIONE SIAE: 3117/I/3001

contatti:

evg@tangopodcast.net
comunicazione@faitango.it

Supportatemi con Patreon o Paypal Support us on Patreon

Prossimi Eventi

2 thoughts on “Tango Podcast in Italiano – Numero 99 – Adriana Varela”

  1. Bellissima puntata, molto interessante e ricca, ancora complimenti!
    In merito alla questione se il tango elettronico sia o meno “tango” ritengo che spesso il bisogno di fare “ordine” ci spinga a costruire degli involucri in cui contenere ciò che ci circonda. Non credo sia necessario al tango avere o non avere un’etichetta, essendo il tango una forma d’espressione, costringerlo a forza entro dei binari o all’interno di nostri cassetti mentali sia limitativo.
    Molti gruppi fanno della bella musica e non si limitano a riprudurre ma sperimentano, creano, cercano nuove sonorità, riassumendo: si evolvono. Credo che questa evoluzione produrrà dei rami secchi che si perderenna nell’oblio del tempo, ma se solo un germoglio avrà la possibilità di crescere non sarà altro che un nuovo fiore sull’albero vivo del Tango.

  2. Complimenti per questa interessante puntata, spesso si vanno a cercare notizie su orchestre e compositori dell’epoca d’oro e ci si dimentica dell’oggi.
    Per quel che riguarda il “tango elettronico” quando qualcuno me ne chiede lo descrivo usando una definizione rubata a Damian Boggio: penso non sia nulla di più che pop con bandoneon.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.